Consulenza passaggio e implementazione IFRS 9

Il nuovo principio contabile IFRS 9 prevede che, ai fini dei processi di impariment, l’intermediario classifichi le esposizioni in tre differenti categorie di rischio definite “stages”. In particolare, si richiede di suddividere il portafoglio, a seconda della qualità del credito dell’esposizione, in tre differenti tipologie di stages.

Il nuovo principio contabile impone agli intermediari finanziari di calcolare l’importo degli accantonamenti a partire non più dalla cosiddetta perdita sostenuta (Incurred Credit Loss) bensì dalla perdita attesa (Expected Credit Loss, di seguito ECL).

Tale principio rende necessaria la stima di alcuni parametri di perdita che attribuiscano consistenza e veridicità alla stima della ECL.

Preme evidenziare che la ECL è misurata entro un orizzonte temporale di un anno per i crediti classificati in stage 1, mentre occorre provvedere ad una stima lifetime (che tiene conto della durata dell’esposizione) per le attività finanziarie che hanno subito un significativo incremento della rischiosità creditizia rispetto alla rilevazione iniziale (stage 2 e stage 3).

Inoltre, l’IFRS 9 richiede che, indipendentemente dalla rischiosità dell’esposizione, i parametri necessari per il calcolo della ECL siano in grado di incorporare una componente forward looking che tenga conto delle previsioni circa gli andamenti futuri dell’economia.

Infine, il legislatore ha ritenuto opportuno diluire gli impatti patrimoniali derivanti dalla fase di first time adoption per mezzo dell'art. 473 bis del CRR che permette di distribuire, secondo determinate modalità, lungo 5 anni gli impatti patrimoniali derivanti dall'applicazione del nuovo principio contabile. 

Premesso quanto sopra, Moderari svolge per le società Cliente le seguenti attività, acquistabili anche singolarmente:

  1. Analisi portafoglio clienti per cluster di rischio e valutazione dei profili di rischio
  2. Aggiornamento dei cluster di rischio sulla base delle classificazioni previste dalle Circolari n. 272 e 217 della Banca d’Italia
  3. Stima delle PD a 12 mesi attraverso il calcolo dei tassi di decadimento annuali per i cluster di rischio “bonis” e “deteriorato”
  4. Identificazione delle PD medie per stage 1 e stage 2
  5. Calcolo della PD lifetime per lo stage 2
  6. Aggiustamento della PD con fattore forward looking
  7. Definizione delle regole di staging
  8. Definizione delle regole di aggiornamento mensile dello staging (up e down)
  9. Elaborazione delle LGD diversificate per prodotto
  10. Elaborazione per stima perdita attesa (ECL) e analisi di impatto
  11. Redazione documento di presentazione
  12. Rivisitazione annuale dei parametri PD e LGD sulla base della movimentazione dei tassi di decadimento e della componente forward looking
  13. Implementazione del processo di diluizione degli effetti patrimoniali derivanti dalla fase di first time adoption 


CONTATTACI

Consulenza regolamentare per banche, intermediari finanziari, enti pubblici
Attività professionale di cui alla Legge n. 4 del 14.01.2013, pubblicata nella G.U. n. 22 del 26/01/2013

Voglio inviare un messaggio     Voglio iscrivermi alla newsletter



  Dichiaro di aver letto l’informativa sulla privacy e di accettarne le condizioni

Contact Info

I nostri uffici sono aperti dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 13.30 e dalle 14.30 alle 18.00 

I nostri uffici

  • Via XX Settembre, 89 - 00187 Roma
  • (+39) 06 6482.4294
  • info@moderari.com